martedì 26 settembre 2017

Recensione | Paper prince - Erin Watt

Buongiorno lettori!
Oggi vi parlo di Paper prince, secondo libro della trilogia young adult di Erin Watt, che dopo mesi e mesi ho terminato. Ho deciso di leggere Paper prince per la lettura di gruppo a tema del Books addicted club, di cui faccio parte. Il tema per il mese di Settembre era Back to school e ognuna di noi ha scelto un libro di cui vi parlerà nei seguenti giorni. Qui potete trovare tutte le info del gruppo, il calendario delle recensioni e i profili instagram delle altre ragazze.


Titolo: Paper prince
Autore: Erin Watt
Editore: Sperling & Kupfer
Data di pubblicazione: 27 Giugno 2017
Prezzo: 17,90 €
Pagine: 352

Trama: 
Ella non sa dire se la sua vita fosse migliore o peggiore prima che Callum Royal la trovasse. Ma una cosa è certa: da quando è piombata in casa Royal come un tornado, per lei è cambiato tutto. Scuola privata, feste e vestiti costosi. E, con la sua grinta e la sua schiettezza, è riuscita persino a vincere l'ostilità dei fratelli Royal e a conquistare il loro rispetto, e il loro cuore - in particolare quello di Reed. Con Ella, per la prima volta dopo la morte della madre, Reed ha infatti permesso a se stesso di lasciarsi andare alle emozioni. Ma il suo mondo crolla quando, dopo una discussione, Ella scompare. Con il cuore a pezzi, e senza lasciare traccia. D'altronde è abituata a scappare e rifarsi una vita ripartendo ogni volta da zero. Tutti incolpano Reed per quella fuga, i suoi fratelli lo odiano e, se possibile, lui si odia ancora di più. Ed è disposto a fare qualsiasi cosa pur di ritrovarla. Ma, una volta trovata, sarà in grado di riconquistare il suo cuore?


La mia recensione: 

Il finale di Paper princess ci aveva lasciato con la nostra protagonista, Ella, che aveva scoperto in camera da letto del suo ragazzo Reed, Brooke - la fidanzata del padre dei Royal - nuda e Reed semi nudo vicino a lei. Dallo shock e dall'incredulità della scena Ella decide in fretta e furia di scappare senza lasciare traccia di sé. 

Se Ella eccelle in qualcosa è proprio questo: scappare e prendersi cura di se stessa, come ha fatto da quando sua madre è morta, e lasciarsi tutto alle spalle. 
Dopo il tradimento di Reed, il suo cuore si è spezzato, e lei nonostante tutto, lo sapeva che stava rischiando grosso ad innamorarsi del secondogenito di Callum Royal, ma si è gettata a capofitto in questo turbine di emozioni, senza pensare alle conseguenze. 

Mentre Ella è in fuga, a casa Royal i fratelli stanno crollando poco a poco, a partire da Easton, il fratello che è legato maggiormente alla ragazza e il rapporto tra Easton e Reed inizia a risentirne dal momento in cui Easton scopre il motivo della fuga di Ella.
L'istinto mi gridava che lei portava guai, ma si sbagliava. Non era lei a portare guai, ero io. Sono ancora io.

E come per un effetto a catena tutti i fratelli voltano le spalle a Reed, sia a casa che a scuola. Il dominio indiscusso dei Royal all'Astor Park sta tramontando e una nuova era sta per sorgere nella scuola privata frequentata dai ragazzi. 
Noi siamo veleno, East. Ognuno di noi lo è.

Inevitabile è la salita al potere gerarchico di Jordan, la cugina di Val, che inizia a terrorizzare tutti gli studenti, dando così il via ad un caos generale all'interno delle mura scolastiche.

Ma quello che tutti non sanno, tranne Reed, è che lui non ha tradito Ella con Brooke, ma la giovane ragazza di Callum ha qualche segreto con cui ricattare il ragazzo e se lui non l'aiuta nel suo intento può scordarsi qualsiasi possibilità di rimettersi con Ella. 

Quando Ella viene ritrovata dagli investigatori privati di Callum e ricondotta a casa, la ragazza vede con i suoi occhi il disastro che si è lasciata indietro, cercando di farsi una nuova vita. E se qualche settimana prima a scuola la situazione era difficile, ora è diventata insostenibile sotto il comando di Jordan, per non parlare della situazione a casa, con Brooke di nuovo tra i Royal, con gli artigli ben piantati attorno al braccio di Callum e con un annuncio inaspettato da fare a tutti, che senza dubbio distruggerà ancora di più quel che ne rimane della famiglia Royal.
Ho mentito a Valerie. Ho sperimentato dei momenti di assoluta felicità. Il problema è che, quando sei al colmo della gioia e cadi, fa male da morire.

Ella deve continuare ad essere forte, come lo è sempre stata, ma il tradimento da parte di Reed e un cuore spezzato sono difficili da sopportare e superare, soprattutto se la fonte del tuo dolore dorme oltre la porta di fronte alla tua e cerca in ogni modo di parlarti.
«Prima che ti incontrassi, la mia vita era uno schifo. Ma lo accettavo perchè... cos'altro potevo fare? Non era un problema il fatto di non aver mai conosciuto mio padre, perché tanto avevo mamma. Mi sono detta che avrei dovuto ringraziare il cielo che fosse morta, perché stava soffrendo troppo. Poi sono arrivata qui, ti ho guardato e ho pensato: sotto quella scorza dura, rivedo me stessa. Questo ragazzo ha perso la madre, è arrabbiato, soffre, ma io lo vedo. Magari anche lui vede me.»

«Io ti vedevo... ti vedo» sussurro.
«E pensavo, mi limiterò a continuare ad andargli dietro. Alla fine, lo sfinirò e lo convincerò che siamo una bellissima favola. Ma non lo siamo, non siamo niente. Siamo fumo... inconsistenti e insignificanti.»

Ma come può Ella credere ancora a ciò che le dice Reed, se non sa più chi si trova davanti a lei? Il ragazzo scontroso dei suoi primi giorni al palazzo Royal, il ragazzo tormentato che soffre per la perdita della madre o il ragazzo innamorato di lei?
«Ne ho piene le scatole di fare giochetti, Ella. Per me al mondo esisti solo tu e nessun'altra. Se mi vedi parlare con qualcuno, sappi che sto parlando di te. Se mi vedi camminare accanto a qualcuna, vorrei che fossi tu.» Fa un passo verso di me. «Sei l'unica per me.»

Molti dei segreti dei Royal vengono piano piano svelati e molti altri inganni sono ancora da scoprire nel terzo capitolo della trilogia. 

In Paper Palace abbiamo due punti di vista differenti, quello di Ella e quello di Reed. Finalmente il lettore riesce a conoscere un po' di più questo personaggio, che io ho assolutamente odiato nel primo volume, mentre in questo romanzo mi ha fatto un po' pena e l'ho apprezzato anche un poco di più, ma Easton rimane il fratello che preferisco.
Reed non è il ragazzo che vuole far credere a tutti, da quando è morta sua madre i sensi di colpa non smettono di accumularsi e i segreti che condivide con Gideon, il maggiore dei Royal, escludono completamente Easton e i gemelli, da ciò che succede ai due fratelli maggiori.  
Reed non è un bugiardo. L'unica cosa che non ha fatto per tutta la durata della nostra storia è stata mentirmi. È stato strasincero nel dirmi che ha intenzione di andarsene dopo il diploma, che non è bravo a gestire le relazioni, che distrugge le persone che gli stanno attorno. E non si riferisce alle ragazze o qualche genere di cazzata da ragazzini. Con un lampo di genio, mi rendo conto che stava parlando dei suoi genitori: li amava disperatamente ed entrambi l'hanno deluso.



Sempre immutabile e assurda rimane la situazione nell'ambiente scolastico, dove i professori sono quasi inesistenti e il bullismo e la violenza dilagano ovunque. Si dice che la violenza generi sempre altra violenza, ma credo che questo, i Royal e gli altri ragazzi dell'Astor Park, lo ignorano tranquillamente. 
Per la serie "cose assurde e dove trovarle" abbiamo Brooke e Dinah - la moglie del padre di Ella - che ci deliziano con ricatti, crimini federali e compagnia bella senza il coinvolgimento della polizia. Ma i Royal sono veri uomini alpha e risolvono tutto da soli, perché nel mondo di ostentazione e ricchezza dei protagonisti, la vita funziona così. 

«La famiglia che combatte unita, rimane unita.» 

Non so se amare questo libro per i protagonisti e la storia o per il trash assurdo e leggero che rende l'intera lettura piacevole e scorrevole, nonostante tutto, come per il primo volume.
Libro consigliato a chiunque adori i romance leggeri, ma per niente educativo e i messaggi che passa sono diseducativi e sbagliati.
Insomma anche stavolta, i Royal sono riusciti a tenermi incollata al libro dall'inizio alla fine grazie al trash, i drama e tutti i segreti di famiglia, per non parlare dell'ennesimo finale aperto che ti invoglia a correre a comprare Paper palace.

La mia valutazione:

Compralo cliccando sulla cover 












2 commenti:

  1. Ciao, faccio parte anche io del gruppo di lettura. Ho seguito il tuo blog come Alex M.
    Se vuoi ricambiare questo è il mio blog https://langolodeicaffe.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, grazie per esserti unita ai lettori fissi! Ora faccio un salto sul tuo blog ^-^

      Elimina