venerdì 10 novembre 2017

Recensione | My bloody deadly crush - Chiara Lipari

Buon pomeriggio readers!
Oggi vi propongo la recensione di My bloody deadly crush di Chiara Lipari, un romanzo urban fantasy edito dalla casa editrice Edizioni Kimerik, che ringrazio per avermi inviato una copia. 

Titolo: My bloody deadly crush
Autore: Chiara Lipari 
Editore: Edizioni Kimerik
Data di pubblicazione: Aprile 2017
Prezzo: 16,00 €
Pagine: 210

Trama:
È il primo giorno dell'ultimo anno di liceo per la giovane Scarlett, alle prese con i primi turbamenti amorosi e l'ammirazione per Smirnov, professore di Biologia. In classe viene annunciato l'arrivo di una nuova alunna: Crystal, una bellissima ragazza di origini tedesche, che diviene subito bersaglio delle occhiate dei ragazzi. Tra Scarlett e Crystal nasce un'amicizia, destinata, però, a scontrarsi con il peso delle bugie e dei segreti. Una notte, Crystal incontra, suo malgrado, in un bosco un vampiro. Sarebbe morta se non fosse stato per un'aitante creatura che decide di salvarla, portandola con sé. Un brutto sogno dal quale Crystal non si risveglia. Da quel momento in poi la sua vita, e quella di quanti le sono accanto, non sarà più la stessa e quell'ultimo anno di liceo diverrà memorabile per tutti. Perché niente è come sembra.


La mia recensione:
Scarlett e Crystal di certo non si aspettavano che l'ultimo anno di liceo avrebbe cambiato totalmente le loro vite.
Due ragazze apparentemente normali che si ritroveranno a vivere tra mortali e creature sovrannaturali, rimanendo vittime, a loro modo, di questa situazione.

Il primo giorno del nuovo anno scolastico alla North Hampshire High School arriva Crystal, una nuova studentessa di origini europee che fin dall'inizio fa amicizia con Scarlett, una sua coetanea con cui frequenta diverse lezioni al giorno, tra cui la lezione di biologia, la materia di un certo Smirnov, idolo di tutte le ragazze della scuola.


Scarlett accoglie Crystal nella sua cerchia di amici, che comprende Elias ed Amber, ma quest'ultima fin da subito non accetta la nuova arrivata e piano piano si creerà un rapporto difficile e quasi insopportabile tra le due ragazze, in quanto Amber si sente minacciata dalla bellezza nordica di Crystal, e più volte cercherà di sminuirla o umiliarla. 

Crystal sarà la prima ad avere un “faccia a faccia” con il paranormale, in quanto la sera del primo giorno di scuola, mentre torna a casa, viene aggredita nei boschi da una figura dalle sembianze umane, e solo dopo essere stata morsa si rende conto che quell'essere è un vampiro.

I vampiri quindi esistono? Il mondo ha un lato oscuro che non immaginavo potesse avere.

In suo soccorso arriva il giovane ed affascinante professore di biologia, un uomo dallo sguardo glaciale che quella stessa mattina a lezione aveva messo a disagio, con la sua sola presenza, Crystal.
Smirnov fa scappare l'aggressore della giovane e cerca di occultare la memoria della ragazza, ma senza successo perché Crystal si sentirà sempre più inquieta.

Il giorno dopo a scuola Scarlett e le sue amiche vengono invitate ad una festa da Jonathan, il fidanzato sempre assente di Scarlett, ed a questa festa la ragazza scoprirà l'infedeltà del suo fidanzato, affogando il dolore nell'alcool e successivamente guidando in stato di ebrezza causando l'incidente che la porterà alla morte.

Appena Scarlett apre gli occhi si ritrova in un supermercato abbandonato e l'unica persona presente oltre a lei è un ragazzo dall'aspetto misterioso, che le propone un patto.
Si, sei morta, ma io ti sto offrendo una seconda chance. Comparirò nella tua vita, più e più volte, e ti chiederò di compiere diverse missioni per conto mio. Se accetti e porti a termine tutti i compiti che ti affiderò potrai continuare a vivere; se rifiuti, la bara sarà la tua nuova casa.

E senza pensare alle conseguenze della sua scelta, Scarlett accetta, ma solo dopo si rende conto a cosa comporta diventare un'aiutante dell'angelo della morte.
E se invece fosse stata solo un'esperienza pre-morte? So che a volte le persone in questo genere di situazioni hanno delle visioni del paradiso... o qualsiasi cosa ci sia. Io ho visto un supermercato abbandonato e ho incontrato l'angelo della morte: dovrei essere orgogliosa del mio senso dell'umorismo.

Nel frattempo, mentre Scarlett sta patteggiando per la sua vita con l'angelo della morte, durante la festa Crystal, anche lei ubriaca, si allontana con un ragazzo della sua età, ma poco dopo si rende conto che è lo stesso ragazzo che l'ha aggredita la sera prima. E ancora una volta Smirnov arriva in suo soccorso uccidendo il vampiro e mostrando la sua vera natura a Crystal.

Da questo momento, sia Crystal che Scarlett cercheranno di proseguire le loro vite come delle adolescenti normali, ma invano perché il mondo sovrannaturale le reclama con forza. Dal vampiro Smirnov, antico di secoli e potente come pochi altri, al bellissimo angelo della morte che recluta umani, facendoli diventare cacciatori di non-morti e salvando l'umanità dal pericolo costante di vampiri assassini e zombie.

Oltre a dover convivere con il paranormale, Crystal si vedrà obbligata a nascondere a Scarlett il legame sempre più profondo che ha con il loro professore di biologia, che, anche essendo moralmente sbagliato, è impossibile opporvisi.
Nessuno mi aveva fatta sentire così: importante, apprezzata, ammirata, amata. Nessuno mi aveva mai guardata come fa Dmitry, con uno sguardo freddo, ma talvolta in grado di farti sciogliere come burro al sole, con un leggero sorriso dipinto sul volto. Non avevo mai provato nulla del genere, e non mi riferisco alla fisicità, bensì all'aspetto sentimentale. Con lui sono in grado di dimenticare tutto, anche i motivi per cui non dovrei frequentarlo.
Non mancheranno di certo i litigi con Amber, che non ne vuole sapere di accettare Crystal, che ha deciso inoltre di partecipare ai provini di teatro per il suo stesso ruolo, ottenendolo con facilità. Così Amber deciderà di ostacolare in tutti i modi la vita di Crystal, arrivando a sospettare prima di tutti dell'atteggiamento poco professionale del suo amato professore con la ragazza che lei odia profondamente.

E in tutto ciò il pericolo sempre costante dei non-morti e le frequenti sparizioni di ragazze adolescenti nella città, continuano a preoccupare sempre di più Tristan, l'angelo della morte che sta preparando Scarlett a diventare una cacciatrice a tutti gli effetti. 


Antichi rancori torneranno a galla nel corso della storia e una battaglia segnerà per sempre le vite delle protagoniste di My bloody deadly crush.

Tutti, almeno una volta nel corso della nostra esistenza, abbiamo temuto la morte, senza coglierne la reale amarezza, spinti da un antico terrore nei confronti di un abisso oscuro, nel quale l'umanità mai ha osato addentrarsi. La verità è che poche sono le persone sveglie, che comprendono l'angoscia della vita, accogliendone la fine. Ma io non sono fra quelle.

All'inizio del romanzo avevo paura di trovarmi di fronte ad una storia simile a Twilight, e purtroppo non ho più i miei fantastici quattordici anni e non riesco più ad apprezzare le storie d'amore con i vampiri, ma Chiara Lipari è riuscita a stupirmi facendo prendere al libro una direzione totalmente differente da ciò che mi sarei aspettata inizialmente. Alcuni elementi mi hanno ricordato molto lo stile Mean girls, soprattutto gli atteggiamenti di Amber verso Crystal, che durante il romanzo si tramutano in vero e proprio bullismo, prendendo piede in tutta la scuola, dagli insulti agli atti intimidatori.
Crystal, nonostante sia la protagonista che ho sopportato di meno, è l'incarnazione perfetta di un'amore malato, e durante l'ultima parte del romanzo questo lato della relazione si fa sempre più evidente sotto tutti gli aspetti.

La narrazione del romanzo è risultata scorrevole e gli elementi dark fantasy sono stati gestiti bene, rendendo la storia coinvolgente.

La mia valutazione:



Compralo cliccando sulla cover




Nessun commento:

Posta un commento