domenica 18 marzo 2018

Recensione | Il sole a mezzanotte - Trish Cook

Buon pomeriggio readers, negli ultimi giorni ho letto un po' più del solito ed ho finito un libro che mi è stato inviato gentilmente da Fabbri Editori, e non vedevo l'ora di parlarvene, quindi ho messo in pausa tutte le mie attuali letture e ho dedicato una serata a Il sole a mezzanotte di Trish Cook, un romanzo young adult, e che il prossimo 22 Marzo uscirà la sua trasposizione cinematografica in Italia. Già il trailer del film prometteva bene - ovviamente secondo i miei gusti - quindi è stato praticamente impossibile che la mia curiosità non fosse catturata anche dal libro.

Titolo: Il sole a mezzanotte
Autore: Trish Cook
Editore: Fabbri Editori
Data di pubblicazione: 13 Marzo 2018
Prezzo: 18,00€
Pagine: 202

Trama:
Katie Price ha diciassette anni e una rara malattia che le impedisce di rimanere anche un solo secondo sotto la luce diretta del sole. Farlo le costerebbe la vita. Solo al tramonto il mondo di Katie le si dischiude davanti: con la sua chitarra esce da casa e si mette a suonare ovunque, a cantare le sue canzoni negli angoli della città, anche alla stazione dei treni, per tutti i viaggiatori che vanno e vengono. E lì una sera Charlie Reed incrocia la sua strada, proprio lui, la sua “cotta tremenda”, l’ex atleta del liceo di cui Katie è innamorata da dieci anni in gran segreto, senza mai aver avuto l’occasione di poterlo incontrare e frequentare. Perché tutto nella vita, per chiunque tranne che per lei, succede al calore del sole. Ma questo incontro cambierà il destino di Katie, di Charlie e quello delle persone attorno a loro, per sempre. Perché per innamorarsi bisogna essere avventati, ma per lasciarsi amare ci vuole coraggio.
Una storia romantica e fresca, due giovani e indimenticabili protagonisti che ci trascinano in un’avventura del cuore dolcissima e piena di attese.

La mia recensione:

La protagonista di questo romanzo è Katie, una ragazza affetta da xeroderma pigmentoso, una malattia genetica rara che le impedisce di esporsi alla luce solare, perché i raggi uv le danneggerebbero il sistema nervoso, conducendola inevitabilmente alla morte. Ma nonostante la malattia, Katie non si da per vinta e cerca di vivere una vita normale, con la sola differenza che ha invertito il giorno con la notte, andando a letto all'alba e poi passando il restante delle ore notturne a studiare, componendo musica, uscendo con la sua migliore amica Morgan e facendo le maratone su Netflix con il padre al quale è molto legata e che la ama incondizionatamente.

Morgan, la migliore amica di una vita, è la sua unica ancora verso il mondo esterno, dal quale lei è impossibilitata ad assaporare gli attimi di felicità come un'adolescente normale, come la cerimonia di diploma, le feste del liceo o l'amore.
E proprio a proposito d'amore, è opportuno dire che Katie ha una cotta segreta da ben dieci anni per Charlie Reed, - il ragazzo più bello e popolare della scuola di Morgan – nonostante lui non sappia della sua esistenza. In tutti questi anni Katie si è limitata a guardare Charlie fuori dalla sua finestra oscurata, che passava tranquillamente davanti casa sua per andare a scuola o agli allenamenti di nuoto; mentre la ragazza non ha fatto altro che fantasticare come qualsiasi adolescente di fronte alla prima cotta, immaginando mille e mille futuri alternativi irrealizzabili.
Come sarebbe la mia esistenza se non avessi una rara malattia mortale? Sarei di sicuro diversa, e forse anch'io faticherei a capire chi sono. Ma io sono la ragazza con una rara malattia mortale.

Ma per puro caso del destino, quando al tramonto Katie esce di casa e va in stazione a suonare le sue canzoni con la chitarra, incontra Charlie Reed, e nonostante la prima buffa e goffa figuraccia che fa la ragazza per colpa dell'emozione, inizia a conoscere Charlie. Il perfetto e dolce Charlie, il ragazzo per il quale Katie ha fantasticato per anni, si rivela essere ancora meglio delle sue aspettative.
Charlie è il ragazzo dei suoi sogni e fa sentire Katie come una ragazza normale, sana e viva. Con lui al suo fianco inizia a vivere veramente per la prima volta, realizzando tutte le avventure che negli anni ha solo immaginato seduta nella sua camera dai vetri oscurati.
Ora nella vita di Katie tutto sembra perfetto e per questo motivo la ragazza è intenzionata a non rivelare a Charlie la sua malattia per paura di perderlo, rimandando ogni volta il momento fatidico che cambierà nuovamente la sua vita.
Ma ogni azione comporta conseguenze, e Katie si troverà a fare i conti con le sue scelte.
E capisco che anche nei periodi più brutti c'è sempre un raggio di speranza. Charlie è la mia speranza. Più tardi, mentre divoro la mia porzione di noodle seduta sul divano tra papà e Charlie, non riesco a non pensare che nonostante l'enorme panino di cacca che mi è toccato in sorte sono grata per tutto ciò che la vita mi ha dato.

Il sole a mezzanotte è un romanzo intenso e coinvolgente, e nonostante sia breve, le sue pagine sono intrise d'amore, amicizia, speranza e vita, e senza dubbio mi ha donato molto.

La protagonista, Katie, in particolare, mi è entrata nel cuore grazie alla sua ironia, dolcezza e voglia di vivere, non perdendo mai la speranza.
Ho adorato anche Morgan, una di quelle amiche speciali che sono sempre al tuo fianco nonostante tutto, e il padre della protagonista, che l'ha cresciuta circondandola d'amore e cercando sempre di proteggerla.
Ci abbracciamo stretti. Vorrei mettere in una bottiglia tutto ciò che siamo stati e abbiamo fatto l'uno per l'altra e spargerlo per il pianeta, perché il mondo intero possa capire che cos'è l'amore puro.

E Charlie, il ragazzo che ha realizzato tutti i sogni di Katie rendendola felice.
Chiudo gli occhi e intono la mia ultima canzone. Canto con tutto il cuore: per Charlie, per Morgan, per mio padre, ma soprattutto per me. Riapro gli occhi e vedo Charlie sorridere. È la persona di cui ho più bisogno al mondo.

Questo romanzo non è il primo libro che leggo che tratta il tema della malattia, prima di questo romanzo c'è stato Colpa delle stelle, o il più recente Noi siamo tutto, ma Il sole a mezzanotte è stato differente e mi è piaciuto ancora di più, perché insegna a vivere il presente senza rimpianti. L'amore vince su tutto, questo è il mantra di Katie, che ha scoperto il vero motivo per cui vale la pena vivere.
Voglio essere io a scrivere il finale della mia storia.

Il sole a mezzanotte è stato uno di quei romanzi che è riuscito ad emozionarmi a 360° e che vi consiglio vivamente. A volte sarà in grado di strapparvi una risata, altre volte vi spezzerà il cuore, ma senza dubbio vi farà riflettere sulla vita e se vale la pena di rischiare tutto e tentare un gesto coraggioso pur di vivere un esperienza in grado di cambiarvi completamente.

La mia valutazione: 

Compralo cliccando sulla cover

2 commenti:

  1. la tua recensione mi ha convinta a leggerlo. Ho visto solo il film però non mi è piaciuto molto. spero che il libro possa darmi di più. Tra i vari book blog che leggo ogni tanto il tuo mi piace particolarmente e ho pensato di nominarti in un book tag :) se ti fa piacere questo è il link :) http://apiedinudiacuoreaperto.blogspot.it/p/my-world-award-2018.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao ti ringrazio per il booktag e sono felice che il mio blog ti piaccia!
      Ammetto di non aver ancora visto il film, ma lo recupererò a breve. Spero che il libro ti possa piacere più del film ^-^

      Elimina